Di Redazione

L’eurodeputato belga Frédérique Ries ha presentato un’interrogazione scritta alla Commissione europea il 24 aprile “sulla situazione sanitaria nei campi di Tindouf, nel sud dell’Algeria, legata in particolare alla diffusione di Covid-19”. “Secondo le informazioni di questi campi, la situazione sanitaria è deplorevole in assenza di attrezzature di base per accogliere le persone contagiate, e i sahrawi che tornano dalla Mauritania sono confinati in stanze di isolamento in uno stato catastrofico” ha scritto il politico.

La parlamentare del movimento riformista afferma che “la responsabilità per quanto riguarda la protezione delle popolazioni sahrawi in questo contesto di crisi sanitaria spetta all’Algeria che accoglie questa popolazione sul suo territorio”. La Ries ha chiesto alla Commissione europea se fosse “a conoscenza dell’allarmante situazione sanitaria nei campi di Tindouf e quali informazioni ha sulla diffusione di Covid-19 sul posto” e se “Bruxelles ha sollevato la questione alle autorità algerine”.

L’eurodeputato si interroga anche sulle misure che la Commissione europea intende adottare affinché “le autorità garantiscano la sicurezza delle popolazioni dei campi di Tindouf e la loro protezione contro Covid-19 nell’attuale difficile contesto sanitario”.