Di Redazione

La delegazione della Camera dei rappresentanti e quella dell’Alto Consiglio di Stato libico che stanno partecipando al secondo turno delle sessioni di dialogo inter-libico, convocate lunedì a Bouznika, “hann ottenuto risultati positivi”. Nel suo intervento a nome delle due delegazioni, durante una conferenza stampa al termine di una sessione di questo secondo turno, Driss Omran, della Camera dei rappresentanti libica, ha espresso i ringraziamenti delle due delegazioni alle parti internazionali coinvolte nel processo di Berlino e partecipando all’incontro sulla Libia a margine dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per gli sforzi compiuti per sviluppare una visione globale in grado di porre fine alla crisi libica. Ha ricordato, allo stesso tempo, i precedenti impegni delle parti internazionali, in particolare i paragrafi 37 e 38 delle conclusioni della conferenza di Berlino 1, invitandole a sostenere il processo Bouznika che ha ottenuto “risultati positivi”. Le due delegazioni hanno affermato durante questa conferenza stampa, alla quale hanno partecipato il Ministro degli Affari Esteri, della Cooperazione Africana e dei Marocchini residenti all’estero Nasser Bourita e un rappresentante delle Nazioni Unite in Marocco, che le riunioni del il dialogo ospitato dal Marocco “si sono svolte in un clima positivo e di uno spirito ottimista che hanno permesso di unificare visioni sui criteri relativi alle sette posizioni di sovranità in Libia”. Omran ha ribadito i suoi ringraziamenti al Regno del Marocco, Re, governo e popolo, per la disposizione permanente e l’impegno a facilitare per anni il dialogo inter-libico nelle sue diverse fasi, lavorando per garantire tutte le condizioni adeguate e favorevoli per riunire i libici e riunire le opinioni per raggiungere un consenso capace di trovare soluzioni che permettano l’unificazione delle istituzioni sovrane.