Di Redazione

Il dialogo inter-libico di Bouznika, il cui secondo round di colloqui è in corso in Marocco, contribuirà al rilancio generale del processo politico libico. Lo ha affermato l’inviato delle Nazioni Unite in Libia, Stephanie Williams. Durante una conferenza stampa in video conferenza a New York in seguito alla sua partecipazione a una riunione ministeriale ad alto livello sulla Libia co-organizzata dalle Nazioni Unite, la Williams ha ricordato che il dialogo inter-libico di Bouznika riunisce le delegazioni delle Nazioni Unite, dell’Alto Consiglio di Stato libico e della Camera dei rappresentanti per “concordare le competenze delle sette posizioni sovrane ai sensi dell’articolo 15 dell’accordo politico libico” concluso a Skhirat nel dicembre 2015. L’inviato delle Nazioni Unite ha affermato che il dialogo di Bouznika, che si tiene “in consultazione” con la missione di sostegno delle Nazioni Unite in Libia (Unsmil), “aiuta anche a costruire la fiducia tra queste due istituzioni”, vale a dire l’Alto Consiglio di Stato e la Camera dei Rappresentanti. “Questa è una buona cosa per il rilancio generale del processo politico” in Libia, ha detto Williams.