Di Redazione

Il Re Mohammed VI del Marocco ha avuto ieri sera un colloquio telefonico con il Segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, “riguardo gli ultimi sviluppi della questione nazionale, in particolare la situazione nella zona di Guergarate nel Sahara”. E’ quanto si legge in una nota diffusa da Rabat. Nel corso del colloquio il re ha sottolineato che, “dopo il fallimento di tutti i lodevoli tentativi del Segretario generale dell’Onu, il Regno del Marocco si è assunto le proprie responsabilità nell’ambito del suo diritto legittimo e che non è la prima volta che le milizie del Polisario si dedicano ad azioni inaccettabili. Il Marocco ha ripristinato la situazione, risolto definitivamente il problema e la fluidità del traffico tra Marocco e Mauritania”. Il sovrano marocchino ha precisato che “continuerà ad adottare le misure necessarie per garantire l’ordine e garantire una circolazione sicura e fluida di persone e beni in questa zona al confine tra il Regno e la Repubblica Islamica di Mauritania”, riaffermando a Guterres il rispetto del Marocco al cessate-il-fuoco.