Di Redazione

La Giordania aprirà un consolato nella città di Laayoune, diventando il secondo paese arabo non africano ad aprire una propria rappresentanza nella città del sud del Marocco. Lo ha annunciato lo stesso re giordano Abdullah II nel corso di una telefonata tenuta ieri con il re del Marocco, Mohammed VI. Secondo quanto si legge in una nota del gabinetto reale di Rabat “nel corso della telefonata Abdullah II Ibn Al Hussein ha accolto con favore le decisioni prese per garantire la circolazione di persone e merci nella regione di Guerguerat nel Sahara marocchino. Si è inoltre congratulato per il successo di questa operazione e per la riapertura del passaggio alla circolazione sicura di persone e merci dal Regno del Marocco verso i paesi dell’Africa subsahariana”. In questa occasione, Abdullah II ha espresso il desiderio del Regno Hascemita di Giordania di aprire un Consolato Generale nella città marocchina di Laâyoune. La definizione delle disposizioni necessarie a tal fine sarà coordinata dai ministeri degli esteri dei due paesi.